Quand’è l’ultima volta che hai chiesto aiuto o una mano a un amico o familiare? Probabilmente molto tempo fa, perché chiedere aiuto per alcuni risulta estremamente difficile. Molto spesso viene visto come senso di debolezza e inefficienza perché si pensa che tutti debbano essere capaci di fare tutto e per molti risulta avvilente. Soprattutto per le donne, abituate a sobbarcarsi lavoro, casa, faccende, figli e chi più ne ha più ne metta, la richiesta di aiuto risulta, a volte, davvero necessaria per non impazzire letteralmente e trovarsi in una situazione di stress e sfinimento. 

Creare una famiglia non significa che tutto il peso sia sulle spalle di una persona, né tanto meno che questa si debba annullare per il bene degli altri. Impariamo ad avere comunque i nostri spazi e i nostri momenti per staccare un attimo la spina e poterci ricaricare. Quindi non dobbiamo farci timore di chiedere al partner di badare ai figli, o di andare a fare la spesa o di aiutarci nelle faccende. Alla fine essere una famiglia significa anche questo: poter contare l’uno sull’altro. 

Stesso discorso in ambito lavorativo. Se in ufficio abbiamo mille cose da fare, con scadenze e altro, impariamo a chiedere aiuto senza sentirci in colpa e a delegare parte del lavoro. I collaboratori e i colleghi sono lì anche per questo, a maggiore ragione se facciamo parte di un team. Come dice un proverbio africano, “se vuoi arrivare primo corri da solo, se vuoi arrivare più lontano cammina insieme”. Non sappiamo da dove possa arrivare questo aiuto può essere un amico, un famigliare e a volte persino un estraneo, ma se non lo chiediamo, non arriverà da nessuno. 

Non portiamo avanti situazioni in cui stiamo male, in cui stiamo per esaurirci solo perché non vogliamo disturbare gli altri, gli altri hanno già le loro cose da fare, gli altri non hanno il tempo di aiutarci… e tutte le altre scuse che ci raccontiamo. Non arriviamo al limite, ma giochiamo d’anticipo. Quando capiamo che stiamo iniziando a fare fatica nello stare dietro a tutte le cose che dobbiamo fare o semplicemente abbiamo bisogno di un appoggio morale, chiediamo aiuto. Perché come tu lo potresti chiedere, anche gli altri lo potrebbero chiedere a te. Impariamo ad accettare che chiedere aiuto per qualsivoglia cosa, è naturale, è normale e non una debolezza. 

Ti sei riconosciuto in queste descrizioni? Anche per te risulta difficile chiedere aiuto?   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *