Come manager, una delle tue attività più importanti è quello di impostare la direzione da dare al team – per delineare un quadro del futuro e avere una squadra ispirata e proattiva.

Ma cosa succede quando lo hai fatto in modo brillante eppure le cose non sono andate come speravi?

Hai un’acuta percezione di ciò che il team deve fare e perché, tutti sono motivati, competenti e hanno un atteggiamento positivo. Eppure, non si vedono i risultati sperati.

La traduzione dall’intento all’azione non è sempre facile, e anche i manager e i membri del gruppo più efficaci possono inciampare in una serie di ostacoli. Parliamo dei 5 più comuni.

1.  Mancanza di un’agenda

A volte le persone non agiscono perché credono che le loro azioni non avranno alcun effetto. Per esempio, il team potrebbe credere che, per quanto buone siano le loro idee, queste saranno rifiutate da qualcuno a monte. Oppure potrebbero credere che la competizione sia così avanti che nulla di ciò che fanno cambierà il risultato. In questo caso è utile elencare al team i fattori necessari per il successo. Potrebbero includere budget, tempo, tecnologia adeguata, un cliente disponibile. Create due colonne su un pezzo di carta o su una lavagna bianca: in una colonna, fate scrivere al team i requisiti che ritengono al di fuori del loro controllo; nell’altra, scrivete quelli che sono sotto il loro controllo. Per ogni elemento della prima colonna, fate un brainstorming su cosa il team può fare per aumentare il suo livello di influenza.

2. Assenza di chiarezza nel team

Un altro ostacolo può essere rappresentato dal fatto che ognuno segue un approccio al lavoro leggermente diverso, che può attenuare l’impatto degli sforzi del team. Cosa fare per migliorare? Riunire il team per identificare quali compiti o attività potrebbero beneficiare di un metodo comune.

3. Scarsa gestione del tempo

Spesso usiamo in modo errato il tempo: il team potrebbe credere di agire in modo coerente con la direzione concordata, ma, inconsapevolmente, potrebbe passare gran parte del tempo a comprometterla. Chiedi a ciascun membro del team creare un grafico su come hanno trascorso il loro tempo durante la settimana. Dopo aver condiviso il grafico, scegli i tre compiti o attività che hanno consumato più tempo e discutete se hanno avvicinato la squadra ai vostri obiettivi o meno.

4. Mancanza di responsabilità

Il team ha il massimo impatto quando tutti lavorano insieme per raggiungere un obiettivo comune. Se i membri del tuo team sono disallineati o agiscono a fini incrociati – anche involontariamente – non saranno così efficaci. Chiedi a ciascuno di identificare in che modo il proprio lavoro è influenzato da ciò che gli altri membri del team fanno o al contrario non fanno. Chiedi loro di identificare ciò di cui hanno bisogno dagli altri membri del team e ciò che sono disposti a fare per sostenere i colleghi.

5. Nessun segnale di progresso

La fiducia fa iniziare le persone, ma i risultati li aiutano a continuare ad andare avanti. Se la tua squadra non vede frequenti segni di progresso può perdere interesse e arrendersi. Se ciò accade inizia ogni incontro chiedendo a qualcuno del team di condividere una storia di successo – grande o piccola. L’importante è assicurarsi che tutti abbiano una chiara visione di successi e vittorie. Quindi, ogni volta che si ha la sensazione che la squadra non stia facendo i progressi che dovrebbe essere, organizza una riunione del team.

Solo lavorando insieme, è possibile identificare e affrontare il problema.

Cos’altro potresti fare per trasformare le buone idee di squadra in azione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.