Prendere una decisione con la mindfulness potrebbe essere la soluzione che svolta il processo del “prendere una decisione”. Credo che, almeno una volta nella vita, ognuno di noi, trovandosi a prendere una decisione si sia chiesto: “se scelgo A e poi è meglio B?”, “e se scegliendo A poi si rivela la decisione sbagliata?”, “ e se opto per A e poi me ne pento?”… potrei andare avanti all’infinito con i mille dubbi che ci attanagliano. 

Iniziamo con la prima grande verità: le buone decisioni si prendono grazie all’esperienza. L’esperienza si crea prendendo cattive decisioni. Quindi la prossima volta che ti pentirai per avresti potuto fare una cosa invece che un’altra, pensa alla bagaglio di esperienza che hai guadagnato. 

Questo ti farà partire da un’altra prospettiva. Ovvero non ci sono errori, ma solo opportunità di imparare e di ampliare la nostra conoscenza. Quindi la prossima volta che qualcosa non va come avevamo pianificato, evitiamo di etichettarci con parole negative ed etichettare con parole negative la decisione definendola “errore”, “sbaglio”.. E se invece fosse proprio una decisione del genere ad avvicinarci al nostro obiettivo?

Prendere una decisione con la mindfulness come processo per crescere

La mindfulness ci insegna che ogni processo è parte di un’evoluzione. Approcciandoci a ogni nostra esperienza come un’opportunità di crescita, ci apre a infinite possibilità di cambiamento e trasformazione. 

Questo approccio dovrebbe diminuire un po’ la pressione che si sente quando si deve prendere una decisione importante. La ragione principale per cui le persone prendono decisioni sbagliate è la loro paura di prendere quella sbagliata. 

Quindi come potremmo prendere la decisione più utile?

Per prima cosa, dovremmo ridurre il numero di opzioni a quelle che veramente vorremmo, in base a quali sono i nostri obiettivi e i nostri standard. Non ricercare la perfezione, ricerca invece quello che ti porterebbe più soddisfazione. 

In quest’ottica la mindfulness ci aiuta a connetterci con il nostro io, guidandoci in quello che è più importante e allontanandoci dalle distrazioni. 

Il secondo passo, è allontanarci da tutti i pensieri che ci frullano in testa in merito alla decisione, e sentire la “nostra pancia”. Valutare tutti i pro e i contro di una scelta sono senza dubbio d’aiuto all’atto pratico, ma ogni tanto dovremmo mettere in pausa tutti questi pensieri “concreti” e affidarci al nostro istinto, le sensazioni che in merito il nostro corpo ci fornisce. 

Anche in questo caso la mindfulness ci viene in aiuto. Chiudi gli occhi, elenca la prima opzione e senti quello che il tuo corpo e le tue emozioni ti suggeriscono. Bruciori di stomaco, pensatezza alla testa, sentimenti di tristezza, piuttosto che gioia, senso di leggerezz etc. ti orienteranno tra le varie opzioni di scelta. 

Per avere questa capacità di sentire il proprio corpo, bisogna esercitarsi come in tutte le cose. Dovremmo semplicemente utilizzare qualche minuto al giorno, sederci o sdraiarci in un posto tranquillo e, liberando la mente, stare ad ascoltare le sensazioni che il nostro corpo ci fornisce in quel momento. 

La mindfulness ci allena proprio in questo senso: come ascoltare il nostro corpo e le nostre emozioni: cosa sente il mio corpo se immagino di prendere questa decisione? Mi sento calmo? Sento come un sollievo? …

I 3 elementi della mindfulness 

Nel prendere una decisione con la mindfulness possiamo utilizzare questi 3 elementi:

  • intenzione: rifletti su quale sia il risultato migliore che vorresti ottenere con questa decisione. Che cosa valuti? Immagina, come ti sentiresti se raggiungessi il risultato sperato? Rifletti su quali azioni e scelte ti potrebbero portare a un maggiore benessere per te e per gli altri. 
  • attenzione: porta la tua piena attenzione ai tuoi processi mentali, alle tue sensazioni emotive e fisiche quando prendi in considerazione quella decisione. Accogli le tue emozioni, le sensazioni del corpo e i pensieri che ti arrivano quando prendi in esame una delle tue opzioni. Poi prendi in esame la seconda opzione. Senti le stesse sensazioni? Il tuo corpo ti sta inviando gli stessi segnali o qualcosa di diverso?
  • atteggiamento: favorisci un atteggiamento di gentilezza e curiosità mentre mentre rifletti sulla decisione da prendere. Accogli con favore anche tutti i sentimenti di preoccupazione e reazione che emergono. 

Ecco come prendere una decisione con la mindfulness ci potrebbe tornare utile tutte le volte che dobbiamo scegliere in merito a qualcosa. Allenati sentendo il tuo corpo e quando sarà il momento, saprei codificare e interpretare i segnali che questo ti manda.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *