I libri come i film, non sono solo semplice intrattenimento. Abbiamo visto come alcuni di questi possano ispirarci, aiutarci, migliorare il nostro umore e addirittura alcune pellicole possano cambiarci la vita. In questo articolo abbiamo deciso di riprendere l’argomento, proponendoti 10+1 monologhi sulla vita presi dai film che ci hanno fatto riflettere. 

I monologhi sulla vita tratti dai migliori film

Molto spesso quando vediamo un pellicola, soprattutto se siamo a casa, possiamo venire distratti o non prestare particolare attenzione a quello che viene detto. Per questo, non ti vogliamo riproporre film interi, ma solo uno scambio di battute significative che potrebbero farti riflettere sui diversi aspetti/emozioni/momenti della vita.

Quello che devi sapere,  è che non vuole essere una classifica (anche perché saremmo stati davvero in difficoltà), ci piacciono molto Al Pacino e Keanu Reeves e probabilmente alla fine, oltre che a riflettere, ti verrà voglia di rivedere qualcuno di questi grandi titoli. E visto il weekend vicino, potrebbe essere un’ottima idea per passare un paio d’ore di relax e riflessione. Pronto a scoprire quali sono?

L’avvocato del diavolo

Questo film è del 1997 ma questo monologo non potrebbe essere più attuale. Al Pacino, ovvero il diavolo in persona, si lancia in un monologo sull’avidità e l’egocentrismo dell’uomo. Più impegnato ad arricchirsi e a pensare al suo benessere personale, piuttosto che del mondo che lo circonda e che sta peggiorando giorno dopo giorno. Ti ricorda una certa Greta Thumberg? 

Star Wars- L’impero colpisce ancora

Alzi la mano chi non vorrebbe un mentore come il Maestro Yoda? In questo dialogo con Luke Skywalker, gli dimostra l’importanza della forza, ma non quella fisica, bensì quella mentale. Ancora una volta, siamo noi stessi a porci i limiti di quello che possiamo o non possiamo fare.

Rushmore

Un veloce scambio di battute ma che contiene, forse, il segreto della vita.

Matrix

In questa scena di Matrix, Neo sta aspettando di vedere l’oracolo, ma prima viene illuminato da un bambino. Il cucchiaio non esiste. Efficace metafora per dire che quello che noi diamo per certo che sia vero, lo è solo nella nostra testa.

Ogni maledetta domenica

E’ forse uno dei monologhi più famosi del cinema e che molti allenatori fanno vedere per motivare la squadra. Parole, paraverbale e non verbale sono l’esempio perfetto di quello che in PNL viene definito rapport, ovvero l’entrare in sintonia con la persona che hai davanti (ricalco) per poi guidarlo dove vuoi tu (guida). Se vuoi che “qualcuno ti segua” fai come Al Pacino: fagli capire che sai come si sente, ottieni la sua fiducia e poi digli come vuoi che lui agisca. Siamo all’inferno (capisco come vi sentite), tutti i giocatori iniziano ad annuire (ricalco), la vita è un gioco di centimetri e in questa squadra si combatte per un centimetro, ci massacriamo per un centimetro, ci difendiamo con le unghie per un centimetro (guida, gli sta dando i comandi su quello che devono fare quando rientrano in campo). La similitudine tra la vita e la partita, poi, è pura poesia.

American Beauty

Un film da vedere tutto, dall’inizio alla fine, per capire fino in fondo quello che il protagonista dice in uno dei più toccanti monologhi sulla vita: “Non posso provare altro che gratitudine, per ogni singolo momento della mia stupida, piccola, vita.” 

Lost in translation

Il dialogo tra Scarlett Johansonn e Bill Murray è il più diretto, vero e sentito su vita, matrimonio e figli. Il segreto qui è conoscere se stessi, più conosci te stesso meno ti lasci travolgere dagli eventi.

Batman Begins

Tra i monologhi sulla vita, ce n’è anche uno di un personaggio un po’ speciale. Per diventare un supereroe anche Batman ha avuto bisogno di un addestramento. Ma non è questo che lo rende uno diverso dagli altri. Quello che definisce davvero una persona, è la volontà, la volontà di agire.

Elizabethtown

Tutti abbiamo sbagliato qualcosa o abbiamo fallito, e allora? Il fallimento è solo questione di punti di vista e soprattutto la vera grandezza è avere il coraggio di sbagliare ma rimanere comunque in circolazione lasciando che gli altri si chiedano che cos’hai ancora da dire.

The big Kahuna

Non so se conosci questo film, ma ti consiglio di vederlo perché ci sono perle davvero interessanti. La più bella è il monologo finale di Danny De Vito. Non ti anticipiamo nulla, ascoltalo e basta perché questo monologo è la vita stessa.

Il grande dittatore

E’ uno dei film più belli e conosciuti di Charlie Chaplin e visto il momento che stiamo attraversando è, purtroppo, ancora attuale. Nonostante tutti gli scempi che stiamo compiendo, ogni tanto dovremmo ricordarci delle tante e belle virtù che abbiamo. Questo monologo è da sentire almeno una volta all’anno e soprattutto andrebbe visto su scala globale, perché indipendentemente da idee religiose e politiche, etnie, razze e opinioni culturali, dobbiamo tutti ricordarci che siamo esseri umani.

Conoscevi tutti questi monologhi sulla vita? Cosa ne pensi? Ce ne sono altri secondo te che sono degni di nota? Lasciaci un commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *