Hai deciso di dover dare una svolta alla tua vita iniziando un percorso di crescita personale per migliorare alcuni aspetti della tua vita privata o professionale, quindi l’intenzione c’è tutta ma… da che parte iniziare? E soprattutto, come fare per far sì che sia un percorso duraturo e che non venga interrotto dopo poco?

Il primo segreto per cominciare un percorso di crescita personale duraturo è inserire delle pratiche quotidianamente, cioè fare una lista di cose che piano piano, diventeranno una vera e propria abitudine. In particolare, per una crescita a 360° la tua pratica dovrebbe includere qualcosa in queste 4 categorie:

  • fisico
  • emotivo
  • spirituale
  • mentale.

Questo include anche fare dei corsi? Sì, ma solo se ne hai voglia. Prima di iscriverti a qualsiasi corso motivazionale, che ti promette di risolvere tutti i problemi della tua vita e di trovare la felicità, esaudendo tutti i tuoi desideri, controlla sempre da chi è gestito e chi lo terrà. Purtroppo ci sono molti che si definiscono coach, esperti e molto altro, quindi affidati solo a chi veramente lo è.

Sappi che tutto dipende da te, quindi sei perfettamente in grado di iniziare un percorso di crescita personale senza spendere centinaia d’euro, ma inserendo delle pratiche all’interno della tua quotidianità che rientrino nelle 4 categorie citate sopra.

Quali? Esercizio fisico, meditazione, yoga, mindfulness, scrittura di un diario, affermazioni, gratitudine, respirazione controllata… questi sono solo alcuni esempi e nel nostro blog troverai tantissimi approfondimenti in merito, oltre che interviste con dottori ed esperti.

Se hai quindi deciso di iniziare a lavorare sul tuo benessere, ecco i 5 passaggi dai quali partire per costruire il tuo percorso di crescita personale.

Come costruire il tuo percorso di crescita personale

Scegli le tue pratiche ideali

Il primo passo fondamentale è che le pratiche che sceglierai rispettino 2 condizioni fondamentali affinché possano essere durature e di conseguenza efficaci:

  • ti devono piacere;
  • abbiamo una durata tale che tu le possa inserire ogni giorno (o quasi) nelle tue 24h.

Quindi se per quanto riguarda la categoria fisico, sai già che la corsa non fa per te, non iniziarla neanche, avvicinati invece a una pratica che oltre a mettere in movimento il tuo corpo, ti faccia anche rilassare e divertire e non sia un supplizio, come per esempio un corso di ballo o la pallacanestro o le arti marziali… non avere paura di sperimentare finché non hai trovato lo sport adatto a te. Idem per le altre categorie, se per la parte mentale invece della meditazione capisci che preferisci rilassarti con i libri da colorare per adulti, inizia con quello.

Una volta quindi fatte le tue scelte, sii onesto con te stesso e capisci quanto tempo effettivo puoi dedicare loro durante le tue 24 ore. Se per esempio durante la settimana sei preso da mille impegni, per la parte spirituale potresti decidere di fare una meditazione giornaliera di 10 o 15 minuti, mentre per il sabato o la domenica che hai più tempo, puoi optare per pratiche anche di 40 o 60 minuti.

Crea il tuo spazio

Non sottovalutare questo aspetto. Come abbiamo detto prima che devi scegliere delle pratiche che ti piacciono, devi altrettanto scegliere o creare uno spazio che ti faccia sentire bene. Per esempio se hai deciso di allenarti a casa, crea un angolo dove poter stendere il tuo tappetino e posizionare i tuoi attrezzi. Idem per le pratiche più spirituali, arreda anche solo un angolo della tua casa, facendone il tuo angolo sacro: aggiungi per esempio candele, incensi, libri che vorresti leggere, cuscini, uno sgabello da yoga o un cuscino da meditazioni, ma anche oggetti d’arte o quadretti con frasi motivazionali…

Impegnati davvero

Soprattutto all’inizio se sai che hai bisogno di qualcosa che ti incentivi giorno dopo giorno a proseguire il tuo percorso di crescita personale, scrivi su un foglio l’impegno che prendi con te stesso, questo potrebbe essere un esempio:

Io _______ mi impegno nel mio percorso di crescita personale ogni giorno per il totale benessere del mio Io. Svolgerò le varie pratiche almeno ___ giorni a settimana e in particolare mi sto focalizzando per migliorare questa area della mia vita _____

Ora attacca questo foglietto in un posto in bella vista che ti capita di vedere anche più volte al giorno, affinché ti faccia da reminder per l’impegno che ti sei preso con te stesso.

Inizia

Oggi è il giorno giusto per iniziare! Puoi dedicarci 15 /20 o 30 minuti per poi aumentare mano mano che passeranno i giorni. Ricordati che non ci sono cose giuste o sbagliate, se inizi a praticare la meditazione e ti accorgi che la tua mente vaga dopo 2 minuti, non ti preoccupare, prendine coscienza e cerca di tornare in uno stato meditativo. Idem anche con la pratica fisica: riesci a correre per 10 minuti, non importa, migliorerai con l’esercizio. La cosa importante è una sola: INIZIARE e soprattutto, CONTINUARE.

Evolvi le tue pratiche man mano che il tuo percorso di crescita personale avanza

Lo dice la parola stessa, “percorso” di crescita personale, in quanto tale non deve essere qualcosa di sempre uguale e di statico, ma qualcosa che si evolve con te, i tuoi bisogni e i tuoi desideri. Quindi, dopo un po’ di tempo che hai preso un buon ritmo con le tue pratiche nelle varie categorie, prenditi del tempo per riflettere su dove sei arrivato con un’autovalutazione. Per farlo, chiediti:

  • Come mi sento mentalmente, spiritualmente, fisicamente ed emotivamente?
  • Quali parti della mia pratica quotidiana mi piacciono davvero?
  • Ho mantenuto la costanza che mi ero prefissato?
  • Sento qualcosa di diverso in me?
  • Ho notato dei cambiamenti nel mio comportamento e nel modo di approcciarmi a persone o situazioni?
  • C’è qualcosa che mi risultano poco semplice, ho riscontrato difficoltà in quale delle 4 categorie? Quali sono queste difficoltà (es. mantenere la costanza, non avere un orario fisso tutti i giorni, sentire di non avere conoscenze necessarie…)?
  • Quali sono i maggiori benefici che ho riscontrato?

Una volta risposto a queste domande, decidi se e cosa vuoi mantenere uguale nelle tue pratiche e cosa invece vuoi modificare, togliere o aggiungere alla tua routine. Man mano che le tue pratiche diventeranno parte integrante della tua giornata, noterai sicuramente miglioramenti non solo a livello fisico, ma soprattutto a livello mentale: ti sentirai più tranquillo, in pace, saprai mantenere meglio il controllo sui tuoi stati d’animo e gestire meglio le situazioni di stress e una maggiore energia. Sei pronto a cominciare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *