Alzi la mano chi dopo essere stato seduto per ore, o in piedi per ore, arriva a fine giornata con dolori a ossa, muscoli o articolazioni. Probabilmente questa cosa affligge il 90% della popolazione e per porvi rimedio bisogna ritrovare una postura corretta. Secondo la Treccani, per postura si intende “l’atteggiamento abituale di una persona, determinato dalla contrazione di gruppi di muscoli scheletrici che si oppongono alla gravità e dal modo con il quale l’individuo comunica con l’ambiente esterno. La p. è l’adattamento personalizzato di ogni individuo all’ambiente fisico, psichico ed emozionale.”

Ergo, ognuno di noi può assumere diverse posture anche se ci si trova nel medesimo ambiente e questo può essere determinato anche da fattori psichici ed emozionali. Ti ricordi quando a scuola non volevi essere interrogato e speravi che la prof non guardasse proprio te? Com’era la tua posizione? Probabilmente rannicchiata, scivolavi sulla sedia e cercavi di farti più piccolo possibile. Al contrario, quando siamo a nostro agio, assumiamo una postura più aperta e rilassata.

Il punto però è che molto spesso non ci facciamo caso a come il nostro corpo occupa lo spazio. Anche quando sei al pc a lavorare, quante volte noti che sei con le spalle ricurve o la schiena storta, o ancora peggio, sei a gambe incrociate? Mantenere una corretta postura è fondamentale non solo per la salute della nostra colonna vertebrale ma per la salute di tutto il corpo. Ecco le diverse conseguenze.

L’importanza di una postura corretta

Postura scorretta e i problemi connessi

Se pensi che mantenere una postura scorretta possa portare “solo” i classici mal di schiena e torcicollo, non è così. I problemi di una postura scorretta possono riguardare anche diversi organi. Oltre a drenare la forza vitale (ci si sente più stanchi e stressati), potrebbero insorgere danni alle articolazioni (usura della cartilagine), contratture dei muscoli, difficoltà di digestione e di respirazione poiché il diaframma è schiacciato.

Non solo, ma pensa cosa comunichi a chi sta davanti a te se sei con le spalle curve e la testa bassa? La tua comunicazione non verbale non è di certo positiva.

Recenti studi hanno anche dimostrato come la postura possa influire sul nostro umore e la nostra energia. Hai mai sentito parlare della posa da supereroe? Per verificare l’effetto della power posing, un gruppo di ricerca di Harvard guidato dalla dottoressa Amy Cuddy ha condotto questo esperimento. Hanno diviso i partecipanti in due gruppi, facendo assumere al primo gruppo la posa da supereroe per alcuni minuti. Per posa da supereroe si intende proprio quella di Superman o Batman: tronco dritto, testa alta, gambe leggermente divaricate e braccia piegate sui fianchi.

Entrambi i gruppi hanno poi affrontato un colloquio di lavoro e i datori hanno assunto coloro che aveva assunto la posa da supereroe precedentemente. Non solo hanno fatto un’impressione migliore, dimostrando una maggiore sicurezza di sé ma erano cambiati anche i valori fisici. Analizzando la loro saliva, si era registrato un aumento del 20% del testosterone e una diminuzione di quasi del 25% del cortisolo (l’ormone dello stress).

Ecco perché è necessario prendere atto del proprio tipo di postura mentre si lavora, mentre si sta in piedi, mentre si dorme… e, se necessario, correggerla.

I benefici di una buona postura

Oltre all’effetto positivo sul nostro mood visto sopra, i benefici della postura corretta sono molti altri:

  • Allevia il mal di schiena: se hai sofferto di mal di schiena soprattutto nella zona lombare o cervicale, migliorando la postura non solo diminuiranno i dolori ma potrebbero anche sparire.
  • Migliore respirazione: essere seduto in maniera corretta, permette una respirazione più ampia, permettendo anche al cervello di ricevere più ossigeno.
  • Miglioramento della circolazione: quando si sta seduti in maniera scomposta o con una gamba piegata sotto al sedere, si rallenta la circolazione e, nelle donne, potrebbe essere anche una della cause della cellulite.
  • È un toccasana per il cuore: essere seduti o in piedi perfettamente dritti, fa sì che le costole non si ripieghino verso l’interno, dando maggiore spazio al cuore per battere.
  • Niente affaticamento muscolare: come ti abbiamo già detto, stare in una posizione scorretta potrebbe indolenzire i muscoli e, di conseguenza, causare dolore.
  • Minor rischio infortuni: se fai sport, dovresti ben essere consapevole di quanto sia importante avere una corretta postura durante i diversi esercizi per evitare gli infortuni.

Consigli per una postura corretta

Da seduti:

  • Piedi ben poggiati a terra o su un poggiapiedi.
  • Spalle rilassate e non incurvate.
  • Se è possibile, regola lo schienale della sedia per sostenere la parte medio-bassa della schiena.
  • Non accavallare le gambe.
  • Mantieni un piccolo spazio tra la fine della sedia e la parte posteriore delle ginocchia.
  • Non stare seduto troppo a lungo, ogni 20/30 minuti cerca di alzarti e fare qualche passo.

In piedi:

  • Distribuisci il peso sugli avampiedi
  • Testa alta
  • Spalle basse, lontano dalle orecchie e rilassate
  • Tieni le ginocchia leggermente piegate e le gambe divaricate alla larghezza delle spalle;
  • Petto leggermente in fuori.

Se hai mantenuto una postura scorretta per anni, soprattutto all’inizio, dovrai porre molta attenzione e sforzarti a cambiare le posizioni che assumevi prima. Non lasciarti scoraggiare e vedrai che con il tempo riuscirai automaticamente a mantenere una postura corretta e sana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *