In un precedente post, abbiamo parlato dei blocchi esterni e come affrontarli. In questo ci focalizzeremo su quelli interni, che a mio avviso sono forse i più difficili da fronteggiare poiché ci troviamo a fare i conti con noi stessi. 

Per blocchi interni si intendono tutte quelle manifestazioni di ansie, paure, timori che arrivando a un livello alto, potrebbero appunto bloccarci dal prendere decisioni o dal fare qualcosa che invece vorremmo. 

In questo articolo...

COME AFFRONTARE I BLOCCHI INTERNI

Per prima cosa bisogna riconoscerli. È una fase relativamente semplice, poiché basterà prestare un po’ di attenzione ai cambiamenti fisiologici a cui siamo sottoposti: sudorazione, battiti accelerati, fatica a respirare, cambio della voce e della postura…. Per placare questi sintomi, dovremo “sedare” questo stato adrenalinico con dei piccoli accorgimenti. Possiamo per esempio: 

  • regolarizzare il respiro facendo delle inspirazioni/espirazioni profonde 
  • camminare o muoverci un po’ per rilassare la muscolatura
  • utilizzare l’ancoraggio positivo
  • controllare i pensieri attraverso il dialogo interno.

Queste tecniche sono molto soggettive e l’utilizzo di una non esclude l’altra. Semplicemente testale per vedere quale è più adatta a te. 

Un ulteriore fattore che può causare un blocco interno è il sentirsi etichettati. La bella, la brutta, la bianca, la nera, la collaboratrice domestica, il manager, il grasso, la bassa… potrei andare avanti all’infinito con queste etichette ma mi fermo qui. Quello che voglio farti capire è che molto spesso, queste “giudizi” e “caratteristiche” tendono a minare la nostra autostima avendo un effetto negativo su di essa. Certo, potremmo avere delle caratteristiche fisiche che dalla società non sono viste come perfezione o potremmo svolgere un lavoro che non prevede giacca e cravatta e stipendi stratosferici, ma questo non deve andare a definire noi come persona, né tanto meno ci devo far sentire meno meritevoli o inferiori ad altri. 


Impariamo ad avere un’alta autostima e letteralmente fregarsene di quello che società e la moda vogliono. Dobbiamo in primis, stare bene con noi stessi, credere in noi e nelle nostre idee e perseguire i nostri obiettivi. In questo caso, la tecnica della visualizzazione potrebbe esserti d’aiuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *