Ecco 5 domande che possono cambiare la tua vita.  Inizia a portele oggi e periodicamente per capire cosa si sta muovendo dentro di te.

1 – Cosa conta davvero?

È un mondo rumoroso. Tutti hanno un’opinione. Ed è tutto in streaming 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Scopri cosa ti interessa davvero. Non in un’abbuffata di liste e pensieri ossessivi, ma prova a dedicare del tempo a riflettere su questa domanda, guarda le tue azioni per vedere cosa ti motiva, osserva il tuo sorriso per capire quel che ti fa stare bene veramente.  La risposta a questa domanda indica la strada verso nuove tante direzioni, sia a livello personale che lavorativo.

2 – Se mi preoccupo, cosa cambia?

A volte ci preoccupiamo eccessivamente di come facciamo qualcosa, del perché. Dobbiamo allontanare la paura del fallimento e iniziare ad agire, senza farci influenzare dai timori, farci domande come questa è importante perchè cambia la nostra prospettiva.

3 – Come gestirmi?

Chiediti che cosa è meglio per te ciò che conta per te, e se sei onesto, o se ti senti bisognoso o fuori controllo.  E poi possiamo dare a noi stessi il potere sbalorditivo di tutta quell’attenzione. In caso contrario, le nostre giornate diventano una fonte di ansia.  Sarà scomodo in un primo momento tornare a casa, ma lentamente scoprirai che è il luogo dove risiede il vero potere e la vera forza. Come puoi notare farti le domande giuste, cambia le cose.

4 – Come impiegare il tempo?

La maggior parte di noi trascorre troppo tempo e si concentra su cose che non ci permettono di avere il nostro spazio, necessario. Siamo abituati a una vita fatta di stress e di continuo lavoro senza concederci alcuna sosta. Prenditi del tempo per fare assolutamente nulla: aiuta a sgombrare la mente, se sei metodico potete provare anche a meditare pochi minuti tutti i giorni.

5 – La pace che sto cercando esiste?

Non è una delle domande a cui la tua mente può trovare la risposta in tempi brevi. In realtà, la tua mente vorrà molto probabilmente farti sapere che non c’è pace da nessuna parte, se non dentro di noi. La risposta dunque è sì, c’è un senso di pace preesistente, sepolto sotto un milione di pensieri, ma possiamo farlo emergere. Come? Iniziando ad ascoltarci davvero.

Tu che domande ti poni per migliorare sempre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.